Nuova vita alla biblioteca di Casola Valsenio: al via i lavori in estate

Un investimento complessivo di 170mila euro per la messa in sicurezza dell’edificio che ospita la Biblioteca comunale a Casola Valsenio, E’ di pochi giorni fa la notizia dell’approvazione del progetto, candidato al bando del GAL “L’Altra Romagna” del Programma di Sviluppo rurale, con copertura del 100% dei costi.
L’intervento prevede il consolidamento strutturale dell’edificio, nel rispetto della normativa antisismica, del solaio di interpiano della biblioteca e il miglioramento sismico generale del fabbricato, con rinforzo perimetrale esterno con reti fibrorinforzate. La caldaia a gasolio sarà sostituita con una nuova a gas metano, con conseguente miglioramento dell’efficienza energetica e, in generale, dell’ambiente. Si opererà, inoltre, una generale riqualificazione esterna, con la realizzazione della nuova pavimentazione e dei marciapiedi, con nuovi percorsi pedonali in sicurezza e la relativa illuminazione, anche per accedere ai bagni pubblici nel retro. Il progetto, realizzato dall’architetto Daniela Mambelli, vedrà l’avvio nell’estate 2019 con conclusione, obbligata per i vincoli del bando, entro la primavera del 2020.

“La nostra Biblioteca – afferma il sindaco Nicola Iseppi – è il centro di moltissime attività sociali e culturali: infatti si trova nell’edificio che è chiamato “Casa della cultura G. Pittano”. Con questo intervento si metteranno finalmente in sicurezza gli spazi interni e, allo stesso tempo, si darà una nuova veste all’esterno. Ringrazio il Gal L’Altra Romagna per questi investimenti nei territori più fragili: saranno 715.000 euro, in totale, distribuiti nella Romagna Faentina, su complessivi due milioni per tutta l’area Gal. A questi si aggiungono i contributi per le aziende agricole, agriturismi, fattorie didattiche e progetti privati per un totale di 1.530.000 euro nel territorio della Romagna Faentina, su 4 milioni totali dell’area del nostro Gal”.

Ti potrebbero interessare anche:

Share