Circonvallazione di Castel Bolognese: la replica dell’Amministrazione comunale alle affermazioni del M5S

In seguito alle dichiarazioni pubblicate oggi dal Movimento 5 Stelle di Faenza sulla circonvallazione di Castel Bolognese, riteniamo opportuno fare alcune considerazioni.

Innanzitutto la circonvallazione non è stata “cassata”.

L’opera, progettata preliminarmente nel 2007 e ottenuta la valutazione positiva di impatto ambientale nel 2009, è stata oggetto di progettazione definitiva da parte di Anas con un contributo della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Castel Bolognese.

Nello scorso aprile è stato attivato un percorso di partecipazione con la Commissione Consigliare Circonvallazione, la quale ha incontrato tutte le parti della cittadinanza e raccolto le istanze degli agricoltori interessati.

Il consiglio comunale – all’unanimità – ha espresso parere favorevole al progetto e accolto positivamente il finanziamento concesso per il 2020. Finanziamento che deriva dal contratto di programma Anas – Ministero delle Infrastrutture finanziato dal CIPE (Comitato Interministeriale Programmazione Economica).

Contestualmente sono stati incontrati gli agricoltori e sono state raccolte le loro puntuali istanze per migliorare, laddove possibile, il progetto e limitare i disagi nei terreni interessati dai lavori.

Il progetto è stato inviato dall’Anas al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, che ha richiesto integrazioni sui dati di traffico ed evidenziato alcune criticità sui costi dell’opera e soprattutto sull’attraversamento del gasdotto e le parti ad esso connesse.

Il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici dovrà quindi rilasciare un parere non vincolante sulle integrazioni e modifiche proposte da Anas; parere che terrà conto anche delle istanze degli agricoltori inserite nel progetto.

È confermata la volontà di aprire la conferenza dei servizi non appena arriverà il parere del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, e di procedere quindi al progetto esecutivo sapendo che per il 2020 il finanziamento è confermato.

Infine – mentre nel testo pubblicato si parla di “un produttivo confronto fra gli enti coinvolti” – vogliamo evidenziare che tale confronto si è svolto senza la presenza dell’Amministrazione Comunale di Castel Bolognese. Siamo venuti a conoscenza solo oggi di tale incontro.

Dal momento che la circonvallazione sorgerà sul territorio di Castel Bolognese, riteniamo di essere uno dei soggetti principali da coinvolgere quando si discute di questo tema.

Nelle prossime settimane lavoreremo nelle sedi opportune per arrivare nel minor tempo possibile all’apertura del cantiere.

L’Amministrazione del Comune di Castel Bolognese.

Ti potrebbero interessare anche:

Share