“Per una viabilità più sicura e veloce sulla SP306 Casolana-Riolese”: “Uniti per Casola” presenta un ordine del giorno in Consiglio comunale

Il gruppo consiliare “CentroSinistra – Uniti per Casola” ha presentato in Consiglio comunale un ordine del giorno per chiedere alle istituzioni preposte di avviare le azioni necessarie per proseguire negli investimenti che – dopo quanto si sta realizzando nella Riva della Botte – portino a migliorare ulteriormente le condizioni di transitabilità della SP Casolana-Riolese.

Di seguito, il testo dell’ordine del giorno  “PER UNA VIABILITA’ PIU’ SICURA E VELOCE SULLA SP306 “CASOLANA-RIOLESE”:

Il Consiglio comunale di Casola Valsenio, riunito il 30 ottobre 2018 nella sede consiliare del Municipio, considera strategico – per lo sviluppo del territorio, per la tenuta e la crescita del sistema economico-produttivo, industriale, artigianale, agricolo, commerciale, turistico e soprattutto demografico – il miglioramento delle condizioni di percorribilità e le caratteristiche strutturali della Strada Provinciale 306 “Casolana-Riolese”.
Dopo l’adeguamento, correzione e allargamento del tracciato nel tratto Castel Bolognese-Riolo Terme, realizzato a metà degli anni ’80 con i fondi ANAS per la manutenzione straordinaria; dopo la realizzazione del 1° lotto di lavori nel tratto Gallisterna-Riva della Botte, con il viadotto in località Gallisterna-Isola nel 2009; con l’avvio del giugno 2018 dei lavori del 2° lotto nel medesimo tratto stradale, che dovrà portare – auspicabilmente nei tempi previsti – alla realizzazione di un secondo viadotto per l’eliminazione del tornante della Riva della Botte,
il Consiglio Comunale chiede
alla Provincia di Ravenna e alla Regione Emilia-Romagna di avviare velocemente un confronto con i Comuni della vallata del Senio e con l’Unione dei Comuni della Romagna Faentina per definire le condizioni progettuali ed economiche necessarie alla prosecuzione del programma di miglioramento strutturale della SP 306 “Casolana-Riolese” secondo quanto già definito in precedenti scelte e pianificazioni della Provincia di Ravenna.
Si tratta in particolare della “variante di Borgo Rivola”, che consentirebbe di aggirare parte dell’abitato e mettere in sicurezza – tra l’altro – la transitabilità del traffico pesante da e per la zona artigianale-industriale di Casola Valsenio e verso la Toscana; un’opera per la quale è disponibile e consegnato alla Provincia un progetto preliminare elaborato dall’Ing. Massimo Barzaglia nella sua tesi di laurea, che si sviluppa lungo un tracciato il cui sedime è già in parte proprietà della Provincia di Ravenna.
Si richiama infine che nella pianificazione della Provincia di Ravenna era ipotizzato anche un intervento di generale adeguamento della dimensione e del livello della carreggiata nel tratto compreso tra Riolo Terme e l’abitato di Casola Valsenio, in quanto non più adeguato al traffico
pesante ora in circolazione.

Il consigliere del gruppo consiliare UNITI PER CASOLA
Graziano Caroli

Ti potrebbero interessare anche:

Share