Nuovo look al parco Giulio Cavina: più giochi e piante

Entro la primavera sarà riqualificata anche l’area verde del parco Nembrini e l’area giochi in via Don Milani

Lunedì 4 marzo inizieranno a Casola Valsenio i lavori per riqualificare l’area verde pubblica più grande e frequentata del centro, il parco Giulio Cavina. L’intervento sarà completato in circa quindici giorni, periodo nel quale il parco sarà parzialmente inaccessibile. L’Amministrazione comunale ha stanziato, già nel 2018, le risorse necessarie per un corposo intervento di miglioramento del verde pubblico per l’area, che si estende dal plesso scolastico alla fontana pubblica di fronte al Municipio.

Sono previste la piantumazione di nuove essenze, la realizzazione di nuove recinzioni e il rifacimento completo dell’area giochi. Grazie alla donazione di alcune aziende e associazioni locali (la Ferro Vetriceramici Spa, la Gyproc PPC Italia, l’Associazione comitato di gemellaggio e l’Auser) sarà possibile rinnovare completamente i giochi per bambini e realizzare un nuovo sottofondo in ghiaia che definirà una nuova e più grande zona ludica e, contemporaneamente, una migliore sistemazione delle sedute. Entro la primavera sarà riqualificata anche l’area verde del parco Nembrini, ora spoglia dei pini, e l’area giochi in via Don Milani.

“Già da qualche tempo avevamo in mente questo intervento – spiega il Sindaco Nicola Iseppi – perché si tratta di un parco pubblico molto frequentato, che ha bisogno di un investimento corposo. La gestione e manutenzione dei giochi per bambini è diventata materia sempre più complessa e occorre una continua manutenzione. Un sentito grazie alle aziende e alle associazioni locali per questo fondamentale contributo. Riusciremo a riqualificare il verde di buona parte del parco, credo che nel prossimo futuro si possa terminare l’opera per fare anche di Casola Valsenio una città-giardino. Ci scusiamo per il disagio e l’inaccessibilità per i prossimi quindici giorni, ma confidiamo di poter consegnare alla cittadinanza un’area più bella, più sicura e funzionale”.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Share