Servizio TAM-TAM – E’ attivo anche a Casola il primo gruppo di cittadini per il “Controllo di vicinato”

Questo originale progetto di sicurezza urbana e di controllo di vicinato, era stato presentato il 7 maggio in una assemblea pubblica, promossa dal Comune di Casola Valsenio e dall’Unione della Romagna Faentina. Scopo della serata era inoltre avviare la raccolta delle adesioni per la costituzione di gruppi di cittadini in paese, nelle aree abitate extraurbane e nelle aree rurali, e realizzare così condizioni di maggior controllo e presidio del territorio, di maggior coesione sociale, in diretto contatto con la PM stessa, attraverso un’app attivata dall’Unione dei Comuni che consente l’immediata trasmissione e diffusione di avvisi e segnalazioni.

Ad alcuni mesi distanza da quell’incontro, il servizio è stato attivato anche sul territorio di Casola Valsenio.
Il Sindaco Nicola Iseppi ha invitato i cittadini che hanno dato la propria adesione al servizio TAM-TAM per il “Controllo di vicinato”, a un incontro che si è svolto nella serata di mercoledì 12 dicembre nella Sala del Consiglio comunale per verificare e apprendere il funzionamento della applicazione per l’invio di messaggi e segnalazioni e costituire il gruppo di utenti.

Come indicato nella lettera di invito, nelle ultime settimane il servizio è stato sperimentato dal capogruppo, Luca Montefiori, assieme alla Polizia Municipale e ora si è nella condizione di attivare tutti gli utenti.

L’Amministrazione comunale si augura che anche molti altri cittadini vogliano partecipare attivamente all’iniziativa.

Chi vuole aggiungersi al gruppo, anche nella prospettiva di dar vita a più gruppi dislocati in diverse aree del territorio comunale, può compilare il modulo di adesione e consegnarlo al Capogruppo Luca Montefiori o in Comune alla PM.

Tam Tam scheda di adesione (1)

* * * * * * * * *
L’attivazione del servizio TAM TAM era stata prevista e definita nel nuovo Patto per la sicurezza urbana sottoscritto il 15 giugno dai Sindaci dell’Unione dei Comuni della Romagna Faentina e dal Prefetto Russo. In attuazione del Patto, le parti firmatarie si impegnavano a promuovere azioni integrate volte al miglioramento della sicurezza pubblica urbana, attraverso il potenziamento del controllo del territorio.

Parola d’ordine “sicurezza’: telecamere e controlli di vicinato nel nuovo Patto per la sicurezza urbana

Oltre al Controllo di Vicinato, sarà attivato anche una sistema di VIDEOSORVEGLIANZA ATTIVA
A Casola Valsenio, oltre al progetto TAM TAM per il “Controllo di vicinato”, come annunciato nell’incontro del 30 ottobre con le aziende dell’area industriale/artigianale di Valsenio, si sta lavorando al progetto di VIDEOSORVEGLIANZA ATTIVA che l’Unione della Romagna Faentina ha recentemente candidato ad un bando ministeriale. Si tratta di un investimento complessivo di 130.000 euro per l’installazione di 4 varchi targa, 3 nel perimetro urbano e uno in zona artigianale, e 3 videocamere di contesto per la sola area artigianale.

Ti potrebbero interessare anche:

Share